Cessione del quinto Stampa



Cessione del quinto dello stipendio e delegazione di pagamento

Cosa Significa


La cessione del quinto dello stipendio, o della pensione, è un particolare prestito personale a tasso fisso per l’intera durata. È estinguibile mediante la cessione della quinta parte dello stipendio, o della pensione. Le rate mensili vengono trattenute direttamente sulla busta paga, o sulla pensione, a cura del datore di lavoro o dell’Ente Previdenziale.

A differenza della cessione del quinto, la delegazione di pagamento, per avere efficacia, deve essere accettata dal datore di lavoro. L’operazione deve essere assistita, inoltre, da polizza assicurativa contro il rischio morte e perdita dell’impiego.

Il prestito è rimborsabile in rate mensili da 24 a 120 mesi.

A chi è rivolto

La cessione del quinto dello stipendio, o della pensione, e la delegazione di pagamento possono essere richieste da lavoratori dipendenti, o pensionati, con contratto a tempo indeterminato, o determinato a patto che il prestito termini entro la data di scadenza del contratto.


Documenti necessari:

carta di identità o patente rilasciata dalla prefettura e codice fiscale;
ultima busta paga o dichiarazione di quota cedibile (pensionati);
ultimo cud e modello o-bis (pensionati);
certificato di stipendio rilasciato dal datore di lavoro o allegati A1, B e B1 (dipendenti ministeriali);
dichiarazione di quota cedibile Inps o Inpdap (per cessioni ai pensionati);
privacy;
Inoltre, è possibile che vengano richiesti i seguenti documenti:

copia permesso di soggiorno;
estratto contributivo Inps (per età superiore a 50 anni);
estratto conto accantonamento del TFR a fondo pensione.

Richiedi un preventivo »